GEM Women Entrepreneurship Report: donne e imprenditorialità nel mondo

La propensione imprenditoriale vista in chiave di genere: il Women Entrepreneurship Report è l’approfondimento dedicato dal GEM al tema dell’imprenditorialità femminile.

Una ricerca che completa i dati del 19° rapporto globale GEM sull’imprenditorialità, allargando lo sguardo a 74 economie globali.

 

Nel 2016, si stimava che 163 milioni di donne, nei 74 Paesi coinvolti dal Women Entrepreneurship Report esercitassero un’attività imprenditoriale. Ma la strada per una completa parità di genere è ancora lunga da percorrere, anche a livello imprenditoriale.

Secondo l’analisi del GEM, sono il Canada, l’America Latina, il Sud Est Asiatico e l’Africa Sub-Sahariana le zone che hanno visto aumentare più marcatamente la presenza femminile nel mondo imprenditoriale: in questi Paesi e regioni, il TEA (Tasso di Attivazione Imprenditoriale, la percentuale di adulti tra i 18 e i 64 anni che ha attivato un’impresa negli ultimi 42 mesi) della popolazione femminile è aumentato in media del 10%, riducendo complessivamente del 5% il gender gap relativo al numero di donne imprenditrici.

Come già notato per il livello complessivo del TEA, tuttavia, sopratutto nelle economie meno avanzate troviamo una forte variabilità del dato: se in Senegal più di una donna su tre sta avviando una sua attività, in India il tasso si riduce a una donna su 13.

Nemmeno le economie più avanzate sono immuni dal gender gap: in Germania, il TEA della popolazione femminile è al 3%, lo stesso livello della Giordania (sebbene nel Paese arabo, questa percentuale rappresenti un quarto del livello di TEA maschile e in Germania la metà, riequilibrando in parte il gap). L’Europa, in generale, potrebbe fare molto di più sul versante dell’attivazione imprenditoriale delle donne: in media, il livello di TEA femminile nel Vecchio Continente è del 60% più basso rispetto a quello maschile, e nessuna delle economie europee vede un livello di TEA femminile pari o superiore rispetto a quello maschile.

Tasso di attivazione imprenditoriale per regioni

 

Ma il gender gap riserva anche qualche sorpresa positiva: sono cinque le economie in cui le donne hanno un TEA pari o superiore a quello degli uomini.

Parliamo del Messico, del Brasile, dell’Indonesia, delle Filippine e del Vietnam, in cui le donne hanno addirittura un livello di attivazione superiore di un terzo a quello degli uomini.

 

Opportunità o necessità? Le motivazioni delle donne imprenditrici

Anche se la maggior parte delle donne imprenditrici ha avviato la sua azienda seguendo un’opportunità, le imprese femminili hanno una probabilità del 20% più alta di quelle maschili di attivarsi per necessità, come assenza di alternative di lavoro o di mobilità sociale.

Il Nord America è la regione che offre più opportunità imprenditoriali alle donne: solo il 13% inizia la propria attività per necessità. Africa sub-sahariana e America Latina sono invece le regioni in cui più è alto questo fattore.

Di nuovo, negativo il dato del Vecchio Continente: pur contenendo molte economie sviluppate, l’Europa ha un TEA per necessità medio insolitamente alto, attorno al 20%, una percentuale che sale addirittura al 40% in Croazia, Slovacchia, Georgia e Paesi Bassi.

Le eccezioni? i soliti Paesi nordici, ma non solo: oltre a Finlandia, Svezia e Norvegia anche in Italia il livello di imprenditorialità per necessità è inferiore al 10%.

Se il senso comune e le analisi statistiche mostrano l’Italia come un Paese in cui la completa parità di genere è ancora lontana, un’indicazione positiva viene quindi dalla forte motivazione delle nostre donne imprenditrici.

I fattori di contesto sono importanti per stimolare o scoraggiare l’imprenditorialità femminile: le aspettative sul ruolo delle donne negli affari e nella famiglia, le credenze religiose e la disponibilità di servizi per l’infanzia.

Scarica il Women Entrepreneurship Report

 

 

Gli approfondimenti tematici della Fondazione Aristide Merloni sul GEM

GEM 2017/2018: Il rapporto mondiale sull’imprenditorialità

GEM 2017/2018: Chi ha più spirito imprenditoriale?

GEM 2017/2018: Diventare imprenditori, il momento giusto e le sfide

GEM Women Entreprenurship Report: Donne e innovazione

Rapporto sull’imprenditorialità nelle Marche: Donne e imprenditorialità

Rapporto GEM 2018: L’imprenditorialità in Italia