Save the Apps – i tre progetti digitali

Al via “Best Of The Apps”, “Hazelnut Of Apennines” e “I Camminatori dello Spirito”. Oltre 400 i produttori coinvolti.

Il sito www.bestoftheapps.it è ufficialmente online. Parte di un ambizioso progetto “Save the Apps” sostenuto da Fondazione Aristide Merloni e Fondazione Vodafone Italia, insieme per il rilancio economico dell’Appennino colpito dal sisma del 2016.

Il giorno 5 Luglio 2018, presso Palazzo Gugliemi a Roma si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei tre progetti digitali, presentati dal Presidente di Fondazione Aristide Merloni Francesco Merloni, e dal Presidente di Fondazione Vodafone Italia Enrico Resmini.

Coinvolgente l’inizio della conferenza con un video racconto di ciò che è stato vissuto e di ciò che si sta facendo per supportare ed aiutare tutte le comunità colpite dal sisma.

Francesco Merloni: “Questi progetti valorizzano il tessuto imprenditoriale locale, cruciale per la rinascita delle aree interessate dal terremoto“.

Enrico Resmini: “In questo processo di rinascita il digitale imprime un’accelerazione necessaria a ridurre lo scollamento delle aree colpite dal sisma rispetto al resto del Paese, favorendo al contempo lo sviluppo di nuovi modelli di business sostenibili nel tempo“. (ANSA)

Best Of The Apps – Apennines Food Ranking (www.bestoftheapps.it) da’ avvio al primo progetto digitale completato e rappresenta una vetrina per le attività delle regioni colpite dal sisma (Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo), nonché una piattaforma di ecommerce in collaborazione con Amazon con la vendita di alcuni prodotti tipici di queste zone.

Sono intervenuti, guidati dal Dott. Gian Mario Spacca, il Manager Amazon di Made in Italy Dott. Francesco Semeraro e le testimonianze di due aziende che hanno aderito al progetto: Le Pietraie di Sambuchi Dante (Città di Castello PG) e Lo Spuntino di Antonella Rovedi (Montegallo AP).

Best Of The Apps – Apennines Discovery – Camminatori dello Spirito è il secondo progetto in ordine di completamento che sarà attivo online nell’autunno di quest’anno.

Il progetto prevede la creazione di un App, digital database di un ecosistema costituito da eremi, abbazie millenarie, da sentieri, percorsi, per accogliere viandanti, pellegrini e moderni camminatori in una terra, l’Appennino tra Abruzzo, Marche, Umbria e Lazio, che rappresenta un unicum per la straordinaria armonia tra natura e opera dell’uomo.

A testimonianza del progetto, guidato sempre dal Dott. Gian Mario Spacca, è intervenuto Padre Ferdinando Campana Ministro Provinciale dell’Ordine Francescano.

Alla conclusione della conferenza stampa, è stato presentato il terzo progetto digital “Hazelnuts Of Apennines” che punta al rilancio dell’agricoltura con l’utilizzo delle nuove tecnologie quali droni e sistemi innovati di monitoraggio, con particolare attenzione alla coltivazione della nocciola nelle sue varianti come la nocciola francescana.

E’ intervenuto insieme al Dott. Spacca, il Professor Giuseppe Corti, docente in Pedologia della Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università Politecnica delle Marche.