Best of the Apps – Apennines Discovery presentata a Milano

Fondazione Aristide Merloni e Fondazione Vodafone Italia annunciano il lancio di “Best of the Apps – ApenninesDiscovery”: l’APP sviluppata insieme per promuovere il turismo religioso e l’economia nelle regioni dell’Appennino colpite dal sisma

 

Innovare basandosi sulle conoscenze digitali, cogliendo le nuove opportunità presentate dalla rete e facendo leva sulla sharing economy: è questo ciò che caratterizza tutti i progetti digitali che Fondazione Aristide Merloni e Fondazione Vodafone Italia stanno sviluppando al fine di dare nuovo impulso all’economia dell’area appenninica duramente colpita dal sisma dell’agosto 2016.

Tra questi progetti rientra “Best of the Apps – ApenninesDiscovery”, l’innovativa APP presentata il 15 novembre a Milano, presso la Sala Accademie della Pinacoteca Ambrosiana, dal Presidente della Fondazione Aristide Merloni, Francesco Merloni e dal Consigliere Delegato della Fondazione Vodafone Italia, Maria Cristina Ferradini, alla presenza del frate francescano don Enzo Fortunato e del monaco camaldolese don Salvatore Frigerio. Presenti inoltre il Senatore Gaetano Quagliariello, Presidente della Fondazione Magna Carta e Fabio Renzi, Segretario generale della Fondazione Symbola.

Siamo qui oggi per lanciare la nostra APP “ApenninesDiscovery”, sviluppata grazie all’innovativo supporto di Fondazione Vodafone Italia. Da questo momento disponibile su internet, si tratta di una vetrina digitale costituita da eremi, abbazie millenarie, sentieri, percorsi trekking e bike per accogliere pellegrini e moderni camminatori in una terra straordinaria per la storica presenza di San Francesco, San Benedetto e San Romualdo – ha commentato Francesco Merloni, Presidente della Fondazione Aristide Merloni. “Dopo quasi due anni dal sisma, permane una grande preoccupazione per il futuro dell’Appennino e crediamo che questo progetto potrà portare, oltre a uno specifico rilancio del turismo religioso in un territorio fortemente danneggiato, anche un positivo effetto indotto a favore dei circuiti di micro-imprenditorialità legati a strutture ricettive ed attività agro-alimentari”.

Il progetto Save The Apps ribadisce l’importanza delle tecnologie digitali come strumento di rilancio dell’economia locale – afferma Maria Cristina Ferradini, consigliere Delegato della Fondazione Vodafone Italiae risponde ad un bisogno più ampio che è quello di favorire la ricostruzione dei valori sia culturali che identitari di questo territorio. Un percorso di rinascita che si articola in diversi ambiti e che mira a sostenere le imprese e il lavoro come primo elemento della crescita di tutta la comunità garantendo l’attrattività del territorio per le future generazioni. Confidiamo che si possano proporre presto dei risultati importanti per valutare gli impatti sociali ed economici nella vita quotidiana”.

Nel corso dell’evento è stato illustrato il funzionamento dell’applicazione che, scaricabile gratuitamente, permette di scoprire ed esplorare i luoghi più belli delle Regioni delle Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio attraverso 12 percorsi di trekking e 8 percorsi di bike corredati da mappe GPS integrate personalizzabili e consultabili anche offline. A fine anno i percorsi saranno 30 e a fine 2019 diventeranno 50.

 

Tra le innovative funzioni vi è anche quella che consente agli utilizzatori di organizzare il proprio viaggio in tappe, mangiando e soggiornando negli alberghi e nei luoghi di ristoro segnalati nell’apposita sezione e partecipando ad eventi, mostre e sagre locali.

Infine, nell’ottica di favorire il maggior livello di condivisione, è possibile individuare la presenza degli altri camminatori che stanno percorrendo lo stesso itinerario condividendo con loro il proprio tragitto.

“Best of the Apps – Apennines Discovery” è scaricabile da Apple store e Play store.

“ApenninesDiscovery” si inserisce in un più ampio sforzo progettuale, denominato “Save The Apps”, che nasce dall’obiettivo comune di Fondazione Merloni e Fondazione Vodafone Italia di supportare l’economia dell’area appenninica attraverso lo sviluppo di attività capaci di aumentare l’estensione dei progetti, sia in termini temporali, sia nel numero di produttori e stakeholder coinvolti, favorendone altresì la replicabilità su larga scala.

Gli altri progetti di Save the Apps sono:

Best of the Apps – ApenninesFood Rankingè frutto della collaborazione con Amazon e riunisce in un unico marketplace i prodotti tipici di qualità delle quattro Regioni interessate dal sisma, ovvero Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. I prodotti, 100% “Made In Italy”, possono essere venduti in tutto il territorio italiano, un’opportunità di rilancio e di crescita per l’economia locale.

Il sito è online al seguente link: www.bestoftheapps.it

Best of the Apps – Hazelnuts of Apennines è il progetto che prevede l’installazione di impianti tecnologici corilicoli e nasce in collaborazione con Ferrero Hazelnut Company (HCo), società che raggruppa sotto un’unica struttura tutta la filiera della nocciola. I terreni vengono divisi tra coltivazioni con tecnologie standard, tecnologie con strumenti orientati all’agricoltura di precisione e coltivazioni dedicate a sperimentazioni della varietà, tra cui la nocciola francescana.

 

Rassegna Stampa “Best of the Apps – Apennines Discovery”